I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Bioscanner® TRIMprob™

trimprob img web

Il Bioscanner® TRIMprob™  (Tissue Resonance Interaction Method probe) è un dispositivo diagnostico in possesso del marchio CE quale “sistema elettromedicale per la diagnostica non invasiva”; iscritto nel Repertorio dei Dispositivi Medici del Servizio Sanitario Nazionale.

repertorio dispositivi medici

(elenco consultabile online tramite link:

http://www.salute.gov.it/interrogazioneDispositivi/RicercaDispositiviServlet?action=ACTION_MASCHERA utilizzando come chiave di ricerca, nel campo 'Nome commerciale e modello', il nome dell'apparecchio TRIMprob)

Prodotto dalla Galileo Avionica S.p.A., distribuito dalla TrimProbe S.p.A. (ambedue del Gruppo Finmeccanica) fino a gennaio 2008 su licenza di utilizzo brevetto del Prof. Clarbruno Vedruccio (Laurea negli USA in Fisica, successivo Ph.D. in Ingegneria Elettronica).

E' composto da una sonda, di forma cilindrica, della lunghezza di circa 30 cm, da un ricevitore, con un software dedicato attraverso il quale si ottiene la rappresentazione grafica del test.

L'utilizzo dello strumento risulta semplice, rapido e completamente indolore.

La tecnologia si basa sulla emissione di uno specifico segnale elettromagnetico di debole intensità il quale, incontrando un organo o un tessuto in stato di alterazione biologica, subirà una variazione la quale verrà segnalata nella rappresentazione grafica.

L’emissione elettromagnetica consiste nella generazione, con modalità peculiari, di tre frequenze in banda UHF (intorno a 460, 920 e 1350 MHz), ognuna delle quali è associata all’eventuale risposta generata da tessuti di tipologia differente; in particolare, il segnale sulla prima frequenza interagisce con le formazioni tumorali evidenziando sul display del sistema un abbassamento della riga spettrale.

tre linee

Il Bioscanner® TRIMprob™ consente di indagare i vari distretti corporei, organi e tessuti, in tempi molto ristretti, evidenziando le diverse condizioni di alterazione e di patologia in atto.

E' possibile diagnosticare con precisione la presenza di “semplici” stati infiammatori (esempio classico è la Prostatite), di alterazioni croniche (esempio classico è la Ipertrofia prostatica), di calcificazione e di tumore.

(Stati infiammatori, problemi circolatori, fibromi, lesioni dell'apparato muscolo scheletrico, calcificazioni, neoplasie benigne e maligne, sono problemi di salute rilevabili con l'apparecchiatura Bioscanner® TRIMprob™)

COME SI ADOPERA

Posta la persona ad una distanza di circa 120-150 centimetri dal ricevitore o analizzatore di spettro si sfiora con la sonda l’organo su cui si vuole effettuare il test.

 

test prosttest mamm

 

Le caratteristiche dello strumento lo rendono decisamente vantaggioso perché consente una diagnosi:

- Non invasiva, poiché deve semplicemente essere “passato” sul corpo del paziente, in corrispondenza dei vari distretti da esaminare, non avendo neppure la necessità di togliere gli indumenti;

- Precoce, essendo in grado di rilevare ad esempio condizioni infiammatorie e formazioni neoplastiche sia benigne che maligne ad uno stadio iniziale e di ridotte dimensioni;

- Rapida, poiché l'indagine richiede pochi minuti.